Fiere Zootecniche di Cremona mai così internazionali; delegazioni di operatori da tutto il mondo

  • Sempre più spesso le aziende guardano ai mercati esteri e a Cremona hanno trovato gli interlocutori giusti
  • Lo spostamento di data (per la prima volta si è aperto al mercoledì e chiuso al sabato) ha facilitato l’arrivo degli operatori stranieri

fieraA Cremona si sono conclusi quattro giorni ricchi non solo di scambi commerciali, ma soprattutto di spunti e soluzioni strategiche per affrontare un futuro che per il mondo agricolo e allevatoriale è ancora ricco di incognite, ma anche di interessanti opportunità, soprattutto sui mercati esteri che si stanno dimostrando più dinamici.

Ed è proprio sui mercati stranieri che si sta concentrando l’attenzione delle aziende, che quest’anno a Cremona sono riuscite ad incontrare gli interlocutori più interessanti per sviluppare nuovo business a livello internazionale: oltre alle delegazioni ufficiali da 13 Paesi organizzate direttamente da CremonaFiere, sono stati infatti migliaia gli operatori stranieri che si sono dati appuntamento a Cremona, ormai riconosciuta come uno dei principali eventi mondiali per la zootecnia.

La Fiera Internazinale del Bovino da Latte, la Rassegna Suinicola di Cremona – Italpig, l’International Poultry Forum ed Expocasearia hanno riunito e presentato su un palcoscenico internazionale le principali filiere agroalimentari: latte, carne suina, avicola e trasformazione lattiero-casearia, confermando la Fiera di Cremona come uno dei principali poli mondiali per la zootecnia.

I numeri di questa edizione:

 >> Scopri di più sulla Manifestazione

Holstein International
agricoltura conservativa

Nei Psr 2014-2020 più spazio all’agricoltura conservativa.

Pubblicato il 19 dicembre 2014

La sostenibilità ambientale delle aziende agricole è stata messa al centro dei nuovi Programmi regionali di sviluppo rurale 2014-2020 attraverso il finanziamento di buone pratiche e tecnologie sostenibili, tra cui è spesso inclusa la cosiddetta agricoltura conservativa. Lo si legge nella periodica newsletter del Crpa di Reggio Emilia (Centro ricerche produzioni animali). Sono almeno 14, » Continua

carne suina

Novembre ha chiuso col segno positivo per i prezzi dei suini da macello. Ma non basta a compensare le perdite di un anno

Pubblicato il 18 dicembre 2014

A novembre i prezzi dei suini da macello hanno registrato un incremento. Lo rende noto Crefis (Centro ricerche economiche delle filiere suinicole) di Mantova nella sua analisi mensile sull’andamento della suinicoltura italiana. Il prezzo medio mensile dei capi pesanti quotati alla Cun è infatti cresciuto del 2,4% rispetto a ottobre, fissando l’asticella a 1,421euro/kg. Un » Continua

parmigiano reggiano

Parmigiano Reggiano, i costi di produzione calano ma la redditività non aumenta

Pubblicato il 17 dicembre 2014

Per i produttori di latte destinato alla trasformazione in Parmigiano Reggiano, il 2014 si chiude con il segno negativo, che purtroppo le previsioni vedono confermato almeno per i primi mesi del 2015. Nei giorni scorsi il Crpa di Reggio Emilia (Centro ricerche produzioni animali) ha organizzato un convegno durante il quale sono stati illustrati i » Continua

Vedi tutte